slovenska zastava

logo

 

 

ATTIVITA' - PIANI DI CONSERVAZIONE

In agosto 2009 è stato adottato un piano legislativo che prevede in alcuni casi la preparazione di un preliminare piano di conservazione prima dell'attuazione del progetto di restauro. Il piano di conservazione deve essere attuato solo quando lo richieda il Ministero dei Beni Culturali Sloveno. Il piano di conservazione deve identificare le parti costitutive del monumento, determinare la loro importanza, lo stato di conservazione... contemporaneamente vengono date le indicazioni basilari per la conservazione e la tutela. Nel caso in cui sia previsto il progetto di restauro, questo entra a far parte del piano di conservazione. Questo si basa sul riesame della situazione e sull'identificazione delle tecniche di esecuzione, e viene prepararato un elenco dei lavori. La base per fare un piano di conservazione sono le Regole del piano di conservazione.

Realizziamo piani di conservazione per il restauro del patrimonio architettonico e per l'attuazione di interventi di conservazione e restauro. Stiamo preparando anche perizie, che a volte sono necessari per realizzare piani di conservazione (sondaggio, visure architettoniche,...).

Da parte dei conservatori dell 'Istituto per la Tutela dei Beni Culturali si e' spesso diffusa l'errata convinzione che solamente presso il Centro di Restauro si possano eseguire piani di conservazione. Questa legge è rivolta alla progettazione per la conservazione dei monumenti culturali di proprietà dello Stato, ma questo non significa che essi non debbano essere eseguiti da un'impresa privata, e soprattutto nei casi si tratti di monumenti culturali di proprietà privata.

Alcuni esempi di piani di conservazione possono essere visti cliccando qui.

konservatorski nacrti

 

 

 

Ideazione concettuale e grafica: Vid Klančar, ottobre 2011